OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA DI CANINO

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA DI CANINO

Nome Ufficiale

Olio extravergine di oliva di Canino DOP

Provincia

Viterbo

Area di Produzione

Arlena di Castro (VT), Canino (VT), Cellere (VT), Farnese (VT), Ischia di Castro (VT), Montalto di Castro (VT), Tessennano (VT), Tuscania (VT).

Storia e Tradizione

Ufficialmente furono i Greci di Tarquinio Prisco ad introdurre l’olio nel territorio laziale, ma, già dal IV secolo a.C., soprattutto nella zona della Tuscia (Canino), gli Etruschi coltivavano oliveti e commerciavano olio.

Questo è testimoniato dal ritrovamento di alcuni noccioli di olivo in due tombe della prima metà del VII secolo a.C., che forse facevano parte delle offerte ai defunti.

Altra testimonianza storica della millenaria tradizione locale è data dalle colline ricoperte da olivi secolari che caratterizzano la zona Viterbese.

Caratteristiche

L’olio extravergine di Canino Dop, deriva dalla molitura delle olive di varietà Caninese, Leccino, Pendolino, Maurino e Frantoio, presenti da sole o congiuntamente negli oliveti fino al 100%.

La raccolta avviene da metà Ottobre a metà Gennaio, attraverso l’utilizzo di macchinari o manualmente.

Le olive devono essere portate al frantoio lo stesso giorno della raccolta, e la molitura deve avvenire entro 36 ore.

L'olio extra vergine di oliva di Canino ha un colore verde smeraldo con riflessi dorati ed un odore fruttato che ricorda il frutto sano al punto ottimale di maturazione; il sapore è deciso con retrogusto amaro piccante, l'acidità massima è pari a 0,5 g per 100 g di olio.

Condividi sui social network

 

Se vuoi contribuire a far conoscere il tuo territorio e le sue eccellenze questo è il “luogo” migliore per farlo.

Segnala un evento, una ricetta, un prodotto o un luogo, attraverso parole, video e foto.





 

  Ricordami su questo computer

 

 

Seguici su...

 

facebook-64x64 linkedin-64x64 flickr-64x64
youtube-64x64 google-64x64

rss-64x64