CARNE DI CONIGLIO LEPRINO VITERBESE

CARNE DI CONIGLIO LEPRINO VITERBESE

Nome Ufficiale

Carne di coniglio leprino viterbese

Provincia

Viterbo

Area di Produzione

Viterbo (VT)

Tipologia di produzione

Attiva

Storia e Tradizione

La presenza del coniglio sul territorio viterbese risale al tempo degli Etruschi, abili cacciatori ed ottimi conoscitori dell’arte culinaria, come testimoniato dalle pitture rinvenute nella necropoli di Tarquinia.

Nel medioevo lepri e conigli selvatici erano diffusi nel viterbese ed è probabile che fossero allevati allo stato brado, come facevano i monaci dell'Isola Tiberina, sul Lago di Bolsena.

Nel 1950 viene aperto un macello riservato solo ai conigli, dando motivo di ritenere che la cunicoltura si sia incrementata proprio tra gli anni '30 ed i '50. Nel 1975 il comune di Bagnaia, frazione di Viterbo, istituisce la "Mostra mercato del coniglio e degli animali da cortile" che si tiene nella seconda metà di Giugno. Ma è nel 1978 che una cooperativa di cunicoltori seleziona la razza "coniglio leprino viterbese".

Caratteristiche

Il coniglio leprino di Viterbo è allevato all'aperto con il sistema delle celle interrate e segue un’alimentazione a base di mangimi privi di antibiotici.

La carne risulta particolarmente saporita, con una buona consistenza alla cottura e senza la presenza di odori sgradevoli. Si tratta di una razza costituita geneticamente da nuclei di animali appartenenti alla razza Grigio Locale, sempre esistita nel territorio viterbese, incrociati con altre razze (Bianco Neozelandese, Lepre Belga, LOP); fenotipicamente rispecchia i caratteri del Grigio Locale, tipico del territorio della Tuscia, quali: rusticità, adattamento all'allevamento all'aperto, colore del mantello grigio. È una razza media, ad attitudine da carne, caratterizzata da tronco allungato e cilindrico, con masse muscolari ben sviluppate. Gli arti sono dritti, lunghi, con impalcatura scheletrica sottile. Il recupero dei nuclei di Grigio Locale è avvenuto grazie all'attività dell'Università della Tuscia in collaborazione con alcuni allevatori locali.

Condividi sui social network

 

Se vuoi contribuire a far conoscere il tuo territorio e le sue eccellenze questo è il “luogo” migliore per farlo.

Segnala un evento, una ricetta, un prodotto o un luogo, attraverso parole, video e foto.





 

  Ricordami su questo computer

 

 

Seguici su...

 

facebook-64x64 linkedin-64x64 flickr-64x64
youtube-64x64 google-64x64

rss-64x64