CARCIOFO DI SEZZE ROMANO

CARCIOFO DI SEZZE ROMANO

Nome Ufficiale

Carciofo di Sezze

Provincia

Latina

Area di Produzione

Pontinia (LT), Priverno (LT), Sermoneta (LT), Sezze (LT).

Tipologia di produzione

A rischio

Storia e Tradizione

Il carciofo accompagna da tempo immemorabile la cultura gastronomica del Centro Italia. Le radici della sua coltivazione risalgono ai tempi degli antichi Etruschi, come attestato dalle figure parietali rinvenute a Tarquinia.

Tuttavia, fu solo dopo la Seconda guerra mondiale che il carciofo cominciò a diffondersi con grande rapidità.

Caratteristiche

Il carciofo romano di Sezze è prodotto in un’area climatica particolarmente vocata alla sua coltivazione: i Monti Lepini la proteggono dal nord mentre la brezza marina la riscalda da sud ovest, favorendo lo sviluppo delle caratteristiche tipiche di questa cultivar.

Alla vista presenta capolini di forma sferica, compatta e senza spine, brattee esterne di colore verde tendenti al violaceo, il suo sapore è dolce e gradevole, la consistenza delle foglie interne e del cuore è morbida.

Se la coltura del carciofo è ben diffusa nelle regioni meridionali, è nel Lazio che si sono affermate le coltivazioni migliori fino all’eccellenza del Carciofo Romanesco, tutelato a livello comunitario.

Condividi sui social network

    Articoli correlati

 

Se vuoi contribuire a far conoscere il tuo territorio e le sue eccellenze questo è il “luogo” migliore per farlo.

Segnala un evento, una ricetta, un prodotto o un luogo, attraverso parole, video e foto.





 

  Ricordami su questo computer

 

 

Seguici su...

 

facebook-64x64 linkedin-64x64 flickr-64x64
youtube-64x64 google-64x64

rss-64x64