AGLIO ROSSO DI PROCENO

AGLIO ROSSO DI PROCENO

Nome Ufficiale

Aglio rosso di Proceno

Provincia

Viterbo

Periodo di disponibilità

Giugno Luglio

Area di Produzione

Acquapendente (VT), Proceno (VT).

Tipologia di produzione

Attiva

Storia e Tradizione

Gli Etruschi, antichi abitatori di Proceno, coltivavano l'aglio e ne facevano un uso abbondante grazie alle sue caratteristiche igieniche, curative, afrodisiache e stimolanti.

Nelle zone particolarmente ombrose e collinari l'aglio cresceva spontaneo e gli Etruschi impararono a concimarlo con la cenere.

Intorno al IV secolo ritroviamo l'aglio tra gli ortaggi più diffusi nella provincia di Viterbo, in quanto usato era utilizzato a scopi alimentari, farmaceutici e terapeutici.

La sagra dell'aglio rosso di Proceno istituita all'incirda nel 1980, si tiene nel mese di agosto.

Caratteristiche

L’Aglio Rosso di Proceno è coltivato in terreni collinari a circa 500 mt di altezza, in un clima mite e temperato.

Presenta un bulbo di medie dimensioni con bulbilli corti e tozzi e tunica dal caratteristico colore rosso.

Ha sapore forte e piccante, profumo intenso e persistente e può vantare una buona digeribilità nonché una forte attitudine alla conservazione.

Negli anni gli agricoltori locali hanno riscontrato una maggiore conservabilità dei bulbi più piccoli rispetto a quelli di calibro maggiore, così da preferirli di anno in anno per ottenere una popolazione piuttosto omogenea.

Alla raccolta (Giugno – Luglio) segue un periodo di essiccazione di circa 2 mesi, un volta pronte le piante vengono intrecciate tra loro per formare una “resta”.

Condividi sui social network

 

Se vuoi contribuire a far conoscere il tuo territorio e le sue eccellenze questo è il “luogo” migliore per farlo.

Segnala un evento, una ricetta, un prodotto o un luogo, attraverso parole, video e foto.





 

  Ricordami su questo computer

 

 

Seguici su...

 

facebook-64x64 linkedin-64x64 flickr-64x64
youtube-64x64 google-64x64

rss-64x64